Andiamo in parti

Ronqueo è il metodo tradizionale per strappare il tonno. Il nome è dovuto al rumore prodotto dal coltello durante la spazzolatura della spina dorsale.

Le caratteristiche più colorate del tonno rosso sono il suo esterno colorato. La metà superiore è più scura e la metà inferiore è più chiara. Questa distinzione è il suo sistema di mimetizzazione davanti ai suoi predatori, le orche. Così visto da una posizione più alta, il suo dorso oscuro confuso con il fondo, e visto dal basso, è confuso con la chiarezza del cielo. Il dorso scuro è costituito da coda nera, filetto e controfiletto. Il lomo claro, che è più grasso, è costituito da coda bianca, tarantelo e ventre. Quest'ultima è la parte più apprezzata del Giappone ed è curiosamente chiamata O-Toro. Dentro c'è il cuore, le uova, il fegato e il raccolto. Precedentemente queste parti non erano commercializzate e sono state lasciate per l'uso di pescatori, tranne uova, che sono state utilizzate per la salatura. Infine, c'è la testa, dove sono le prelibatezze del morrillo, mormo, contramormo e facera.

Sapevi che è possibile consumare del tonno rosso fresco tutto l'anno? Non solo è catturato nel periodo di almabraba. Tutto l'anno c'è il tonno rosso selvaggio nelle acque dello Stretto.

Polígono Ind. La Vega, Parcela 311. Tarifa 11380. Cádiz. España | info@jcmackintosh.es | Tel: (+34) 956 68 10 68

© JC Mackintosh. Todos los derechos reservados

ATUN ROJO DEL ESTRECHO SL en el marco del Programa ICEX Next, ha contado con el apoyo de ICEX y con la cofinanciación del fondo europeo FEDER. La finalidad de este apoyo es contribuir al desarrollo internacional de la empresa y de su entorno.

Al utilizar nuestros servicios, aceptas el uso que hacemos de las cookies. Ver Términos y Condiciones